Progettare con il metal preverniciato

Back

Progettare con il metallo preverniciato

In molte situazioni, progettare con il metallo preverniciato è come progettare con qualsiasi altra forma di laminato, ma con in più la libertà dell’aspetto estetico della superficie. Vi sono comunque alcune particolarità del metallo preverniciato che il progettista dovrebbe tenere ben presenti per il buon andamento del progetto.

  • Il primo e più evidente aspetto da tenere presente è il fatto che la finitura di vernice è presente prima della formatura. I rivestimenti impiegati su metallo preverniciato sono stati formulati per flettersi con il metallo di base, tuttavia alcuni sono più flessibili di altri. In molti casi, i rivestimenti manterranno l’adesione persino con un raggio di curvatura di 0T, tuttavia è importante confermarlo prima di iniziare il progetto. I rivestimenti sono inoltre stati formulati per essere resistenti alla scalfittura, ma anche in questo caso alcuni reagiscono meglio di altri, per cui è opportuno verificare con il proprio fornitore. Nella valutazione dell’attrezzatura per le operazioni di formatura, si deve ricordare che una scalfittura nella formatura è una scalfittura nel prodotto finito; ad ogni modo, questa difficoltà si può superare con attrezzatura di buona qualità, un valido progetto e, se ogni altra cosa venisse meno, con l’impiego di un film protettivo provvisorio.
  • Il secondo aspetto da tenere presente nelle progettazioni con il metallo preverniciato è il fatto che il rivestimento viene applicato prima di qualsiasi operazione di giunzione. Esistono peraltro numerose tecniche di giunzione, per cui questo non dovrebbe essere di ostacolo al progetto.
  • Il terzo punto da considerare è che la parte posteriore della lamiera di metallo preverniciato potrebbe avere un aspetto diverso rispetto alla parte anteriore. Talvolta questo può rivelarsi molto utile, ad esempio nel caso in cui l’interno di un mobiletto abbia un semplice rivestimento grigio o quando una finitura in bianco brillante venga applicata prima della costruzione. Quando si progetta si deve ricordare che le superfici anteriore e posteriore possono avere aspetti diversi. Detto questo, è comunque possibile specificare lo stesso rivestimento sulla parte interna e su quella esterna.
  • Infine, è importante pensare ai bordi dei laminati. Le lamiere preverniciate hanno almeno due bordi (e solitamente tutti i bordi) non rivestiti poiché devono essere tagliate a partire da un nastro metallico molto più grande. Questi bordi nudi possono risultare estremamente antiestetici, e nel peggiore dei casi, potrebbero essere il punto iniziale di un’eventuale corrosione. Vi sono tuttavia tecniche messe a punto per nascondere i bordi nudi.

Nelle seguenti pagine vengono approfondite le tecniche di formatura e giunzione delle lamiere preverniciate, incluse le comuni soluzioni ad alcune questioni sollevate in precedenza.