Giunzione

Back

Giunzione del metallo preverniciato

Esistono molte tecniche di giunzione sviluppate appositamente per il metallo preverniciato. Alcune di queste sono state prese dai metodi tradizionali mentre altre sono più innovative.

Le principali tecniche di giunzione sono le seguenti:

  • giunzione meccanica
  • giunzione integrale
  • giunzione adesiva
  • saldatura

Giunzione meccanica

Laddove si utilizzano fissaggi meccanici come viti, bulloni o rivetti, il metallo preverniciato può essere trattato allo stesso modo del metallo non rivestito. Le viti sono usate spesso dove può risultare necessario rimuovere i pannelli in un secondo tempo, come nel caso della parte posteriore di elettrodomestici o lettori DVD. I rivetti rappresentano un comune mezzo di giunzione, inclusi i dadi a rivetto cieco, i perni e i popolari rivetti autoperforanti. Questi ultimi sono particolarmente indicati per il metallo preverniciato dal momento che eliminano il rischio di danni alla superficie durante le operazioni di trapanatura.


Tecniche di giunzione integrale

Sono state sviluppate tecniche di giunzione di lamiere preverniciate mediante manipolazione meccanica integrale. La più semplice di queste è il collegamento a incastro, che può includere diverse forme, ma dove le lamiere vengono unite assieme mediante avvolgimento di sezioni di lamiere adiacenti. Nella giunzione a punti, viene realizzato un punto di cucitura tra due lamiere sovrapposte, operazione solitamente eseguita su una flangia piegata dietro la superficie primaria per conferire un aspetto liscio all’esterno. Utensili speciali come Eckold, Tog-L-Loc e Tox sono stati sviluppati per l’aggraffatura automatica del metallo preverniciato, che conferisce un aspetto simile ad un giunto rivettato, ma con deformazione del metallo per formare la giunzione.


Giunzione adesiva

Il metallo preverniciato è particolarmente indicato per giunzioni adesive poiché la superficie è pulita e consente di applicarvi vari adesivi in modo ottimale. Per questo motivo, le giunzioni adesive sono largamente utilizzate per il metallo preverniciato. Tuttavia, questa tecnica dà i migliori risultati per congiungere grandi aree superficiali. Le giunzioni adesive forniscono ottimi risultati con carico di tensione, compressione o taglio; nella progettazione iniziale occorre considerare con attenzione le condizioni di carico previste. Il nastro biadesivo sensibile alla pressione risulta spesso molto efficace per unire lamiere preverniciate dal momento che viene applicata unicamente la corretta quantità di adesivo. Esistono inoltre in svariati settori industriali rivestimenti applicati su metallo preverniciato che includono un adesivo nel rivestimento che può essere attivato termicamente.


Saldatura

La saldatura tradizionale non può normalmente essere utilizzata con il metallo preverniciato per tre ragioni. In primo luogo, il rivestimento non è sufficientemente conduttivo per la saldatura a resistenza; in secondo luogo, il calore sviluppato durante la saldatura può distruggere il rivestimento presente intorno; infine, il rivestimento potrebbe indebolire qualsiasi giunzione saldata che viene prodotta. Ad ogni modo, esistono eccezioni e alcune tecniche di saldatura sono largamente usate con il metallo preverniciato.

La saldatura a resistenza può essere usata con alcuni prodotti in metallo preverniciato descritti come saldabili. I rivestimenti usati su metallo preverniciato saldabile sono progettati per avere una discreta conducibilità elettrica per la saldatura a resistenza. Questi sono spesso impiegati come primer resistenti alla corrosione su cui in seguito verrà applicato un rivestimento di finitura.

La saldatura ad arco non viene normalmente usata poiché le altissime temperature potrebbero distruggere il rivestimento. Tuttavia, si impiega talvolta quando il rivestimento viene rimosso meccanicamente intorno alla zona di saldatura prima di saldare. La saldatura di testa fornisce migliori risultati di quella a sovrapposizione poiché si deve rimuovere una minore quantità di rivestimento. Una  migliore alternativa è costituita dalla saldatura laser dove l’area interessata dal calore è di pochi mm su ciascun lato della zona di saldatura.

Si possono usare varie tecniche per saldare perni o inserti sul metallo preverniciato, inclusa la saldatura elettrica. Quando questa viene applicata alla parte posteriore di una lamiera, molto spesso non vi saranno effetti visibili sul rivestimento, sulla parte anteriore. Per questo motivo, è spesso usata per saldare elementi di rinforzo o teste di bulloni sul retro di pezzi in metallo preverniciato.


Le illustrazioni in questa pagina sono fornite per gentile concessione di Corus